Questo blog nasce per dare più spazio ai libri che amo e che leggo


Librieparole
Questo blog nasce per dare più spazio ai libri che amo e che leggo.
Oltre alle mie recensioni, qui vorrei ospitare i miei e vostri consigli di lettura e tutto quello che ha a che fare con i libri
e con le parole... in libertà

venerdì 16 marzo 2012

Venerdì del libro: Educazione sessuale 3-6 anni

Questa settimana vi propongo un libro che ho letto con Elly e che mi ha aiutato ad affrontare con lei un tema molto delicato: il concepimento e la nascita dei bambini.
Già la scorsa estate alla sua domanda su come nascono i bambini le avevo raccontato con parole semplici del parto e di quella piccola fessura fatta apposta che abbiamo solo noi femmine.
Negli ultimi tempi, invece, aveva iniziato a chiedermi come fanno ad entrarci i bambini nella pancia della mamma, visto che come ne uscivano lo sapeva già.
Prima da sola e poi con l'aiuto del libro le ho parlato di ovuli e spermatozoi  ed ora si è aggiunto un nuovo tassello alla sua conoscenza del corpo umano (per il terzo passo, quello che la interessa da vicino e che dovrà affrontare ogni mese ho deciso di aspettare altri due anni, in fondo fa solo la seconda elementare e non vorrei turbarla con scene rosso sangue!)
Coincidenza ha voluto che parlassero delle stesse cose anche a scuola e così ha fatto pure la figura della secchiona!
Venendo al libro, si tratta di questo:


Titolo: Programma di educazione sessuale. 
3-6 anni
Autori: Roberta Giommi, Marcello Perrotta
Editore: Mondadori
Collana: Programma di educazione sessuale
Data di Pubblicazione: Luglio 1992
ISBN-13: 9788804358213
Pagine: 40
Formato: illustrato
Reparto: Bambini e ragazzi - Vita ed educazione sessuale

Anche se la prima edizione è un po' datata credo sia un valido aiuto nel parlare con i bambini della scoperta del proprio corpo. La casa editrice indica come età di riferimento 3-6 anni ma credo dovrebbe essere spostata in avanti di almeno due anni: sono cose di cui difficilmente si parla ad un treenne mentre Elly che ne ha 7 e lo ha apprezzato molto. Pilo che di anni ne ha 5 non credo ci avrebbe capito molto ma qualcosa gli sarebbe rimasto. Conserverò il libro per utilizzarlo anche con lui al momento opportuno.

Le illustrazioni sono molto carine e tra un capitolo e l'altro vengono proposti ai piccoli lettori dei giochi su quanto hanno letto. 


Il testo è molto semplice anche se utilizza termini tecnici che ho dovuto spiegare ad Elly in maniera più comprensibile (tipo vulva = pisellina) e parla in maniera positiva del rapporto sessuale, descrivendolo come un modo per comunicare affetto, calore, simpatia, amore. Il corpo e la sessualità passano come valori positivi e nessuno stata felice: basta intendere il sesso come un tabù, come un argomento "sconveniente" che è meglio non affrontare.


Il libro vuole anche "insegnare ad accrescere il senso di benessere che viene dall'abitudine ad un buon contatto fisico con gli altri, abituarli a distinguere le proprie instintive antipatie e simpatie, prendersi cura delle loro paure del buio e del vuoto, è prepararli a saper scegliere da grandi le persone giuste e a vivere serenamente la propria sessualità" (dalla descrizione che ho trovato on line).

Scusate la qualità delle foto ma io e la fotografia viviamo su pianeti diversi. Le ho fatte praticamente al buio e con il cellulare perché tutte le macchinette di casa era scariche.
Con questo libro partecipo all'iniziativa di Homemademamma

19 commenti:

  1. Tema importante, e che è importante affrontare bene. Bel libro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi è piacuto perchè non troppo "scientifico" e adatto a bambini piccoli che non decessariamente hanno bisogno di sapere TUTTO subito. Sono informazioni delicate e ad ogni età vanno date in maniera differente.

      Elimina
  2. Alice quelle domande me le ha fatte qualche anno fa (ora ne ha sei) e non avevo purtroppo alcun libro sotto mano, quindi grazie di questo suggerimento, e mi piace l'idea di parlare anche di benessere... perché educazione sessuale non dovrebbe limitarsi alle lezioni di anatomia, bensì dovrebbe spaziare nel mondo delle emozioni, per saper usare a tempo debito e nel modo giusto certe parti del corpo, non so se mi spiego. Comunque era uscito tempo fa anche un articolo, non so più di quale psicoterapeuta che lo diceva... se lo ricordo, torno a scriverlo.
    P.s. c'è un altro libro sul tema che entra nel merito di come il semino entra nella pancia della mamma, ossia la domanda di mia figlia a 5 anni... stufa della solita mia spiega che non diceva nulla... Leggi qui: http://libri-stefania.blogspot.com/2011/09/e-io-dove-stavo-m-manning-b-granstrom.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la segnalazione! Vado a curiosare

      Elimina
  3. Un supporto per le domande di questo genere è sempre ben accetto se è fatto in modo adeguato e chiaro. Mi pare che questo libro abbia queste caratteristiche. E' una segnalazione nteressante, brava Cri.

    RispondiElimina
  4. Questo è un tema delicato ed importante e il supporto di un libro potrebbe essere d'aiuto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di certo lo è, soprattutto se non si è del settore e non si vogliono sbagliare le parole

      Elimina
  5. Noi abbiamo diversi libri sull'argomento, non questo però. Trovo che libri di questo tipo siano un ottimo aiuto per affrontare tematiche così delicate che prima o poi con i bimbi vengono a galla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto che lo stesso titolo c'è per varie fasce di età. Magari il prossimo anno compro quello 7-10 anni.
      I figli crescono e noi dobbiamo stare al passo!

      Elimina
  6. Ottimo suggerimento, prima o poi toccherà anche a noi affrontare l'argomento e sarà meglio farsi trovare preparati!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora in bocca al lupo. Per me è stato più facile di quanto mi aspettassi. E che sollievo!

      Elimina
  7. Anch'io ho usato qualche libro del genere quando è stato il momento giusto. Sono molto utili e di solito i disegni sono molto carini. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero, e poi non c'è bisogno di entrare troppo nei dettagli o fargli vedere immagini che a 7 anni ancora potrebbero scioccare.

      Elimina
  8. Stranamente, dato che ricorro frequentemente ai libri, l'educazione sessuale è il solo argomento per la spiegazione del quale non sono ricorsa ad alcun libro. Quando sono giunte le prime domande (per Tommaso quando ero incinta del fratellino, quindi a tre anni, e per Edoardo circa alla stessa età) ho risposto con naturalezza e semplicità, senza sentirmi in imbarazzo. Probabilmente il fatto di non aver ricevuto alcuna informazione di questo genere da bambina mi ha portata ad avere idee piuttosto chiare e a non ripetere gli stessi errori con i miei figli. A me il libro che tu hai proposto sembra molto carino e forse si adatto a bambini non piccolissimi. Grazie per la segnalazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me è successa la stessa cosa. Alle domande di Elly ho prima risposto da sola poi ho visto il libro e con quello siamo tornate sull'argomento approfondendolo un po'.
      Io sono arrivata alle prime scoperte sul sesso da sola e impreparata, senza istruzioni da parte della mia mamma e non volevo che a mia figlia succedesse la stessa cosa.

      Elimina
  9. Ecco un libro perfetto in questo momento!
    La mamma di una compagna di mia figlia aspetta un bambino e le domande sono appunto non "da dove vengono" ne " come escono da lì" MA "come ci sono entrati!!!".
    Questo libro mi sembra un ottimo ausilio, anche per quello che scrivi alla fine "una buon rapporto fisico con se e con gli altri" che purtroppo spesso i bambini perdono crescendo (a causa degli adulti).
    Grazie della condivisione,
    buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo sia giusto abituare i nostri figli alle parole "sesso" e "fare l'amore", ma nel senso pulito e bello del termine. Sapere che i loro genitori si amano e si dimostrano il loro amore facendosi le coccole può essere d'aiuto nella loro crescita fisica, psicologica ed affettiva.
      Nel 2012 non si può ancora avere paura di queste parole. Basta con i tabù!

      Elimina
    2. Ottimo! Argomento che tratteremo presto :-D
      Ora vedo di recuperarlo subito. Grazie della dritta

      Elimina