Questo blog nasce per dare più spazio ai libri che amo e che leggo


Librieparole
Questo blog nasce per dare più spazio ai libri che amo e che leggo.
Oltre alle mie recensioni, qui vorrei ospitare i miei e vostri consigli di lettura e tutto quello che ha a che fare con i libri
e con le parole... in libertà

lunedì 27 febbraio 2012

Le prime dieci righe di: Oscar e la dama in rosa

Per il Giveaway lanciato da leprimediecirighe ho scelto un libro forse poco conosciuto ma che io ho amato tanto grazie ad Amanda Sandrelli che me lo ha fatto conoscere.
Prima ho assistito alla sua mirabile trasposizione teatrale (uscendo dalla sala senza riuscire a contenere le lacrime) e solo dopo ho acquistato e letto il libro.

Titolo: Oscar e la dama in rosa
Autore: Eric-Emmanuel Schmitt
Traduttore: Ascari F.
Editore:  BUR
Collana: Scrittori contemporanei
Data di Pubblicazione: Febbraio 2005
ISBN-13: 9788817005432

La storia
È un racconto di sole 90 pagine, molto toccante e commovente. A tratti si ride nonostante la storia davvero triste:
Oscar, il protagonista, è un bambino di dieci anni, ricoverato ormai da tempo per una leucemia terminale. I medici non riusciranno a salvarlo e lui origliando alla porta del dottore capisce che sta per morire. Non può parlarne con nessuno perché  vede che i grandi per paura della malattia fanno finta di niente, fingono che tutto va bene.
Riuscirà a parlarne solo con Nonna Rosa, un'anziana signora che va spesso a trovare tutti i bimbi ricoverati e che stringe con lui un fortissimo legame d'affetto e lo invita a fare un gioco: fingere di vivere 10 anni in un giorno e scrivere a Dio per raccontargli la sua vita, le avventure e le esperienze di ogni giorno (per lui 10 anni), le fantasie e le paure, i rapporti con i genitori e i medici e l'amore per Peggy Blue, una bambina ricoverata nello stesso ospedale. 
Il libro è composto dalle dodici lettere che Oscar scrive prima di morire, dodici giorni scapestrati e poetici, pieni di personaggi buffi e commoventi. 
Smhmitt con questo libro ha trovato il modo di parlare con delicatezza e naturalezza della cosa che spaventa di più: la morte. Che fa ancora più male se riguarda un bambino.

Le prime dieci righe
Caro Dio,
mi chiamo Oscar, ho dieci anni, ho appiccato il
fuoco al gatto, al cane, alla casa (credo persino di
aver arrostito i pesci rossi) ed è la prima lettera
che ti mando perché finora, a causa dei miei
studi, non ho avuto tempo.
Ti avverto subito: detesto scrivere. Bisogna
davvero che ci sia obbligato. Perchè scrivere è soltanto
una bugia che abbellisce la realtà. Una cosa
da adulti.
...

Colgo l'occasione del Giveaway per consigliarlo come lettura e, se riuscite, non appena la Sandrelli lo porterà di nuovo a teatro andate a vederlo.
Ma portatevi un bel fazzoletto.
Buona lettura
Cri

9 commenti:

  1. grazie alla tua segnalazione, domani posterò leprimediecirighe.
    che carina questa iniziativa!! e il libro di cui parli ha un inizio molto accattivante, quasi quasi ...lo leggo!
    ciao

    RispondiElimina
  2. è un racconto che leggi in meno di un giorno, è delicato e fa tenerezza. a me è piaciuto molto

    RispondiElimina
  3. Ho letto per caso e l'incipit, nonchè la tua recensione, mi hanno interessata molto: lo comprerò sicuramente. Grazie. Vado a scegliere il mio libro per partecipare al giveaway. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa piacere ti sia piaciuto. è bello condividere le proprie impressioni sui libri.

      Elimina
  4. Caspita. Che inizio. Non so se posso farcela in questo periodo, ma ne terrò conto...
    E grazie di aver partecipato!!

    RispondiElimina
  5. Grazie a te per l'opportunità!

    RispondiElimina
  6. Ah eccole, qui le leggo, scusami di là non le riuscivo ad ingrandire!Molto belle, mi hai fatto venir voglia di leggerlo, deve essere una storia molto commuovente........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, è molto commovente. Basta avere un fazzoletto a portata di mano!

      Elimina
  7. Hi there, the whole thing is going perfectly here and ofcourse every one is sharing information, that's in fact good, keep up writing.


    Also visit my web site; http://trygarciniacambogiamiracle.com/

    RispondiElimina