Questo blog nasce per dare più spazio ai libri che amo e che leggo


Librieparole
Questo blog nasce per dare più spazio ai libri che amo e che leggo.
Oltre alle mie recensioni, qui vorrei ospitare i miei e vostri consigli di lettura e tutto quello che ha a che fare con i libri
e con le parole... in libertà

venerdì 25 maggio 2012

Venerdì del libro: P come Piacere

Per questo venerdì del libro voglio presentarvi un libro che ancora non ho letto ma che inizierò a leggere questo fine settimana.
Visto il mio animo un po’ stressato alla ricerca di quiete e di cose capaci di darmi serenità mia cognata, che di mestiere fa la psicologa, mi ha prestato uno dei suoi libri.
Della collana Alfabeti per le emozioni ed edito dalla Cittadella Editrice di Assisi, P come piacere mi da nuove speranze di trovare presto la capacità di superare i momenti brutti e bui che ultimamente sembrano tormentarmi.

Titolo: P come piacere
Autore: Deborah Tamanti
Editore: Cittadella
Collana: Alfabeti per le emozioni
Data di Pubblicazione: Gennaio 2010
ISBN-13: 9788830810136
Pagine: 128
Formato: brossura
Reparto: Conoscere se stessi

Questa è la presentazione che ne viene fatta:
Spesso si tende ad associare il piacere al potere o al possesso di qualcosa, quindi privilegio per pochi, da rincorrere e conquistare. Ma il piacere sa guardare alla profondità della vita e coglierne l'essenza. Nasce dalla possibilità di amare oltre se stessi, ma anche dal contatto con l'eros, con l'istinto e con la nostra natura sensoriale. È l'emozione della cura, dell'amore, della pietà, del desiderio e della voglia di vivere; allora vale la pena provare a scoprire che viverlo è possibile, più di quanto a volte crediamo.

Con questo suggerimento partecipo all'iniziativa Venerdì del libro di Homemademamma.
Buona lettura e buon weekend a tutti
Cri

10 commenti:

  1. Interessante... conosco molto bene Cittadella editrice in assisi!
    forza, vedrai che uscirai da questo buio.
    Ho letto anche il tuo precedente post. Faccio il tifo per te!
    un abbraccio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, ho proprio voglia di guarire!

      Elimina
  2. Sono certa che per te si tratta di un momento e nulla più... Il libro mi incuriosisce un bel po'. Un abbraccio ed un saluto.

    RispondiElimina
  3. Interessante, questo tipo di libri mi incuriosisce sempre.
    (c'è stato un tempo in cui da grande volevo fare la psicologa, a volte ci ripenso ancora...)
    Anche io faccio il tifo per te: bentornata! E comunque scrivere fa sempre bene, definisce quello che ci sfuggie, almeno a me capita così, ti auguro di aver voglia di farlo ancora, così starai meglio prima :) un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Riguardo alla scritture anche per me è la stessa cosa. Quanto ai sogni, ho sempre sognato di scrivere un libro ma forse credo troppo poco in me stessa per riuscirci. Intanto leggo quelli degli altri

      Elimina
  4. Sono contenta di trovarti così ben intenzionata!Ti mando un bacio, è sempre un piacere leggerti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono stufa di star male e sentirmi vittima, perciò ho detto basta

      Elimina
  5. Suscita curiosità senza dubbio questa breve presentazione....bene, segno ;-)
    Un abbraccio Cri e stai certa che i momenti bui sono destinati a finire, se no non si chiamerebbero "momenti"...ti sembra? Passano e poi torna il sereno!

    RispondiElimina
  6. Non vedo l'ora di godermi un cielo davvero sereno!

    RispondiElimina